Vai al contenuto

Piano di emergenza

Il Piano di emergenza comunale è stato redatto dal V Settore Polizia Locale con il supporto tecnico della società 3P LAB S.r.l. ed approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 82 del 30/12/2013.

Il Piano di protezione civile, è stato ideato e strutturato con l’obiettivo di creare uno strumento conoscitivo, informativo, ma soprattutto operativo in grado di dirigere e coordinare l’Amministrazione Comunale nella gestione delle emergenze sul territorio di sua competenza.

Tale obiettivo è stato conseguito integrando:

  • L’analisi e la mappatura dei principali rischi presenti sul territorio.
  • Il censimento delle risorse e l’individuazione delle aree di Protezione Civile (aree di ammassamento soccorritori, aree di attesa e di accoglienza della popolazione, vie di fuga etc.).
  • La definizione di una struttura organizzativa e di un modello di intervento specifico per ogni tipologia di rischio individuata.

La struttura del Piano di protezione civile si articola nelle seguenti sezioni principali:

  • Introduzione, a sua volta suddivisa nelle seguenti sottosezioni: Struttura del Piano di protezione civile, Criteri adottati per l’aggiornamento del Piano, Quadro di riferimento normativo e Strumenti di pianificazione.
  • Inquadramento generale: inquadramento territoriale, infrastrutture di comunicazione e trasporti, economia, popolazione, geomorfologia, idrografia, clima, beni naturalistici, beni architettonici e archeologici, eventi e manifestazioni tradizionali.
  • Cartografia: comprende tutti gli elaborati cartografici a corredo del Piano di protezione civile comunale realizzati sulla base della cartografia regionale (CTR e ortofoto) e restituiti nel sistema WGS 84 UTM 33 N.
  • Scenari di rischio. In questa sezione sono presentati gli scenari di rischio più probabili su cui è definito un modello di intervento della struttura comunale di protezione civile.
  • Lineamenti della pianificazione e strategia operativa, ovvero gli obiettivi che il Sindaco, in qualità di Autorità comunale di protezione civile, deve conseguire per fronteggiare le situazioni di emergenza.
  • Modello di intervento. Questa sezione descrive l’assegnazione delle responsabilità e dei compiti nei vari livelli di comando e controllo per la gestione dell’emergenza a livello comunale. Il Modello di Intervento comprende il sistema di allertamento locale, l’inquadramento generale del sistema di allertamento nazionale e regionale relativamente al rischio meteorologico, idrogeologico e idraulico ed al rischio incendio boschivo e di interfaccia nonché le procedure operative suddivise per tipologia di rischio e dettagliate per singola Funzione di Supporto.
  • Considerazioni finali.
  • Acronimi e glossario.
  • Modelli di avvisi, decreti e ordinanze sindacali.
  • Norme di autoprotezione della popolazione.
  • Tabelle dei principali parametri meteorologici.
  • Schema di piano di emergenza per le scuole.
  • Banca dati della protezione civile comunale, organizzata per funzioni di supporto.

Vedi anche: Tavole cartografiche, Organizzazione

Accessibility